venerdì 4 luglio 2014

Fra tre anni ci arriverò di dieci minuti in dieci minuti

Dieci minuti fa non sapevo che sarei uscita di casa con le mie mille cose a tracolla, avrei attraversato il centro e sarei approdata qui al locale a scrivere. Non lo sapevo perché non programmo mai e le rare volte in cui lo faccio, e scrivo tutto con la mia calligrafia dei buoni propositi su qualche quaderno scelto per l'occasione, succede sempre che qualcuno – mia sorella, il mio super io – mi dice "Tanto non lo farai mai". E finora vi assicuro che è stato così.
Ma se mi si chiedesse di ragionare su tempi lunghi, chessò, tre anni, se fossi spinta a farlo, a mettermi carta, cervello e penna a ragionare, allora davvero dovrei fare uno sforzo immaginativo diverso da quelli a cui sono abituata – e per diverso intendo concreto.

Mi domandavo: Dove sarà questo blog fra tre anni? Probabilmente dove sarò io. 
Tra le nuvole.
Mi è capitato spesso di chiedermi perché scrivessi un blog, cosa mi spingesse a farlo. Non è un diario – se lo fosse, il mio bipolarismo vi preoccuperebbe – e di certo non è un blog che segue un tema preciso, anche se vi posso garantire che un filo conduttore c'è. Ed è l'azzurro.
E l'azzurro è un po' ovunque, non solo negli spazi che si creano tra una nuvole e l'altra. È alle finestre e tra le vie, è quella scia che segui quando senti un vociare indistinto, è il passo dei merli, è il movimento sicuro di due mani al lavoro, è una mente che crea.
Vorrei mostrarvelo, questo colore adorato – era sempre il primo a finire, nella scatola dei pennarelli – vorrei farvi vedere dove si nasconde.




Mi piacerebbe portare queste pagine un po' in giro, farle muovere, respirare. Potrebbero conoscere gente, stringere mani, afferrare sorrisi.
Mi piacerebbe portarvi in giro per la città in cui vivo - che c'è chi dice non ci sia niente, e invece non è vero. Lo so per certo.
Mi piacerebbe farvi passeggiare con le mani nelle tasche e la testa sempre un po' di lato, a cercare un volo, un fruscio, un oggetto nascosto.
Mi piacerebbe portarvi a sbirciare dietro le finestre, a immaginarsi le vite che nascondono.
Mi piacerebbe raccontarvi certe storie che si creano appena metti in moto le gambe – e non è la mia testa, ma l'aria, che le scrive.
E mi piacerebbe portarvi a conoscere certe persone che conosco io, così belle e ricche da lasciare stupiti.

Per cui, vi avverto, qualche progettino per questo blog io ce l'avrei.
Tanto per cominciare, potrebbe scegliere di cambiare aspetto, per cui non vi preoccupate se lo vedrete mutare, ogni tanto.
E da qui a tre anni, che dite, sarò riuscita a fare qualcuna delle cose che mi sono proposta?
Facciamo così: fatemelo notare, se mi perdo. Io, per una volta, mi vorrei fidare.

Ma adesso è estate e d'estate non si cominciano le cose: le cose cominciano a settembre, è risaputo.

--------------------------------

Ringrazio Il Blog Lab - da blog a wow per aver fatto sì che, per la prima volta nella vita, provassi a programmare qualcosa che andasse oltre le 24 ore. Anche se programmare, ovviamente, non è il termine giusto.


22 commenti:

  1. Io dico che un po' ci saprai far volare... io leggendo mi sono lasciata trasportare!
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi! Speriamo, sarebbe bello :)

      Elimina
  2. Mi riconosco molto nelle tue parole...quante liste e quaderni piene di buoni propositi poi abbandonati...per cui...teniamoci un po' d'occhio a vicenda ;D!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, ogni tanto ci veniamo a spronare un po'. Guarda che ti controllo, eh! ;)

      Elimina
  3. mi piace tantissimo il tuo blog!complimenti!

    RispondiElimina
  4. Si condivido, ci saprai far volare... io monto sulla mongolfiera, quella non toglierla è tanto carina! Fulvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non la toglierò, prometto!!! Al massimo la rivernicio un po' ;)

      Elimina
  5. sempre meravigliosamente Meg

    RispondiElimina
  6. Da oggi guarderò in alto con occhi diversi, cercando su ogni soffitto la magia delle tue parole! Sicuramente ci porterai dove hai deciso di andare e se qualche volta ci sarà qualche deviazione, noi ti seguiremo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello sapere di avere delle compagne di viaggio capaci di tanta dolcezza :)

      Elimina
  7. In bocca al lupo Norma per la tua avventura...
    e complimenti il tuo blog è speciale!

    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi!!! E grazie mille, davvero.

      Elimina
  8. Il bello di avere un blog è che ti aprono porte e arrivano ispirazioni che mai penseresti... i progetti che hai in mente, presenti e futuri, già mi piacciono e vedrai che riuscirai a realizzarli... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Fragola, sono davvero felice che tu mi segua nelle mie avventure del tutto casuali. Grazie! :D

      Elimina
  9. Aspettiamo questo progetto allora :) intanto la nuova grafica è davvero adorabile!

    RispondiElimina
  10. L'importante è ritrovare sempre la stessa Norma ogni volta che torniamo qua.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D hahaha tranquilla, Norma è mutevole, ma è sempre lei!
      Grazie, è un bellissimo pensiero!

      Elimina
  11. Sei uno spettacolo, il tuo blog è uno spettacolo.
    Sa di libertà, di certezze, di spensieratezza.
    Sono felice, davvero felice di perdermi in questo tuo cielo così azzurro.
    Sei una ventata di aria fresca :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Layla, non posso che dirti grazie!!!
      Sei la benvenuta :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...